Menu Chiudi

Intervista Luigi Ricca

Una stagione da incorniciare per il protagonista della nostra rubrica Raccontati, stiamo parlando del funambolico giocatore del Città di Rosolini, Luigi Ricca, in esclusiva ai microfoni della FTLoungeRedazioneOnLine‼️

Ciao Luigi descrivi brevemente la tua carriera❗️

La mia carriera si può racchiudere in poche righe perché ho giocato solamente in 2 squadre.
Ho iniziato a giocare nel Pachino a 15 anni compiuti già in prima squadra, in Promozione.
Successivamente mi sono trasferito in Eccellenza, nella mia attuale squadra, il Città di Rosolini.
Ho ricevuto tante proposte nella mia carriera, anche di squadre di categoria superiore come ad esempio la Serie D, ma è stata una mia scelta personale giocare in queste due squadre.

Quali sono le tue ambizioni personali e sportive

Le mie ambizioni adesso sono quelle di puntare più in alto, di migliorare ogni giorno e di superarmi sempre più.
Sono pronto adesso anche a valutare
offerte di categorie superiori.

La stagione sportiva più bella che ricordi

La stagione più bella è quella corrente, con il mio record personale di goal realizzati; 11 gol da centrocampista e secondo posto in classifica, una gran bella soddisfazione.
Anche se devo dire che la stagione di 3 anni fa, agli ordini di Mister Serafino, realizzai 10 goal, un’altra gran bella annata.

Il giocatore più forte contro o con il quale hai giocato

Ho incontrato tanti giocatori forti pieni di talento, ma quello che mi ha impressionato di più da avversario è stato Antonio Isgrò, talento purissimo di categoria superiore.
Invece tra quelli con i quali ho avuto la fortuna di giocare, ne posso citare due:
Ivan Agudiak e Luigi Implatini, oltre ad essere bravi calciatori, sono delle gran belle persone che stimo.

Un tuo messaggio x i giovani

Ai giovani posso consigliare solamente di non mollare mai, perché sono sicuro che le soddisfazioni arriveranno con il tempo.
Il lavoro paga sempre, basta crederci…